Lifestyle

10 regole per un vero gentleman

12 maggio 2015
Schermata 2015-03-14 alle 12.17.47

Il vero gentleman è una persona che si nutre di valori e comportamenti basati sull’eleganza, intesa come ricerca della grazia e della semplicità, amore per il bello, rispetto per il prossimo. Questi valori si esplicitano attraverso i gesti, il modo di parlare, di vestirsi, di stare con gli altri. Di seguito potrete leggere una lista di 10 regole per un vero gentleman che ho messo insieme servendomi di alcuni articoli sul tema (tra cui questo) e di semplice buon senso. Ovviamente, essendo il tema molto ampio e in continua evoluzione, sono ben consapevole del fatto che questi principi non sono esaustivi né tantomeno infallibili. Perciò il vostro contributo in merito, la vostra prospettiva, sarà più che benvenuta. Ma adesso, ci provo…

1 SAPPIATE CONVERSARE. Un gentleman ha la capacità di conversare con proprietà di linguaggio e possibilmente ricchezza di idee. Molta gente ama raccontare di se stessi, siate ascoltatori attenti ed evitate accuratamente di interromperli, è poco elegante.

 2 METTETE VIA IL CELLULARE. Gran parte della nostra vita passa per gli smartphone. Capisco. Quando si è in compagnia però è fondamentale essere “presenti” e dedicare la giusta attenzione al proprio interlocutore. Assolutamente vietato il trillo – a volte anche la vibrazione – in caso di teatro, cinema, conferenze ed occasioni simili dove è richiesto il silenzio della platea (davvero poco chic, fallo da rigore).

3 DISCUTETE CON PACATEZZA. Un gentleman esprime con convinzione le proprie idee e le argomenta con consapevolezza; al tempo stesso si dimostra aperto e interessato alle opinioni altrui ed è disposto a cambiare idea. Se la conversazione volge verso lo scontro, cambiate argomento prima che la rabbia prenda il sopravvento. E se vi imbattete in personaggi irascibili a cui facilmente “scatta l’ignoranza” per dirla alla Gattuso :D,  pensate a Gandhi prima di rispondere per le rime. Che la forza dell’autocontrollo sia con voi.

4 VESTITEVI BENE…SEMPRE L’abito non fa il monaco. Giusto. Tuttavia è altrettanto corretto dire che il ben vestire è una forma di buona educazione. Un vero gentleman sa sempre come vestirsi. Evitate capi troppo stretti o troppo larghi, colori troppo accesi, design troppo eccentrici. Abbiate cura dei dettagli, spesso fanno la differenza. La vita è troppo breve per vestirsi a casaccio.

5 EVITATE IL TURPILOQUIO Un gentleman non ha mai bisogno di imprecare o peggio ancora utilizzare frasi omofobe/razziste per poter esprimere le sue idee. Quelli che usano parole come “gay”, “zingaro”, “ritardato” “albanese” “musulmano” “ebreo” “napoletano” etc per offendere o descrivere cose o concetti in chiave negativa, non solo sono lontani anni luce dal mondo evoluto, ma mostrano anche mancanza di cultura ed intelletto. Se vi capita di avere a che fare con questo genere di persone, fate notare con garbo che il vostro modo di pensare risiede a varie galassie di distanza.

6 SALITE A CAVALLO Aprire una porta, cedere il posto o dare la precedenza ad una donna, una persona anziana o in difficoltà è fuori da ogni discussione. Porgere un complimento elegante ad una donna è segno di eleganza senza tempo, così come essere romantici o mostrare rispetto, gratitudine, magari con un biglietto scritto a mano, “Grazie”. Eleganza superiore.

7  NON E’ SBAGLIATO PAGARLE LA CENA Restando in tema di cavalleria, è certamente un bel gesto pagare la cena ad una donna indipendentemente da chi invita chi. Ovviamente se vi accorgete che la cosa potrebbe creare imbarazzo, accogliete l’ipotesi di pagare il conto a metà. Un vero gentleman ha grande rispetto per l’uguaglianza di genere, mostrarsi disposto a pagare il conto è compatibile con questo valore.

8 SAPER STARE A TAVOLA. Un gentleman sa star bene a tavola. Prima di iniziare a mangiare aspetta che gli altri commensali siano serviti e che abbiano iniziato il pasto. Porge i suoi complimenti al cuoco/cuoca in modo naturale, con il tono di chi dice “era ovvio che fosse buono”. I complimenti troppo plateali e ripetuti sono volgari, danno l’idea di una persona che quasi si meraviglia della bontà del pasto offerto.

9 SIATE PERSONE PERBENE. Siate compassionevoli ed agite con rispetto nei confronti di chiunque. Il gentleman è una persona umile, che vuol bene al prossimo, che plaude e riconosce il talento altrui, che è prodigo di complimenti ed evita il gossip. Vietato autocelebrarsi, esaltarsi, ostentare ricchezze e/o successi, denigrare o approfittare di una debolezza altrui.

10 START SOMETHING BEAUTIFUL. Viviamo tutti sotto lo stesso cielo. Ciò che definisce chi siamo sono le nostre scelte, le nostre azioni, la nostra capacità di apprezzare l’arte, di metterci in viaggio, di dubitare delle nostre stesse idee, di crescere umanamente e professionalmente. Ciò che fa di noi dei veri gentleman è la voglia e la capacità di trasformare i sogni in realtà. Proviamoci.

Cosa ne pensate? Secondo Voi quali altre cose non dette qui fanno di una persona un perfetto gentleman?

0168



Un ritratto lungo 40 anni

Quattro sorelle e un ritratto lungo 40 anni.

Estate 1975. Nicholas Nixon, promettente fotografo americano, era in visita alla famiglia della moglie Bebe. Per caso, in un momento di svago, chiese a lei e alle sue sorelle (con…



taralli def

Spaghetti a vongole con taralli napoletani

Qualche giorno fa sono stato a Napoli e ho mangiato un piatto davvero delizioso, spaghetti alle vongole con taralli napoletani. Una ricetta di mare tipica della tradizione napoletana, ormai diffusa…

You Might Also Like

7 Comments

  • Reply agata 12 maggio 2015 at 9:26 am

    buondì, devo dire che le tue regole sono complete egiuste e le condivido pienamente. difatti ti rispecchiano!

  • Reply Annarosa Amente 12 maggio 2015 at 1:36 pm

    A Lady to a gentleman : you could’t be more right in your expressions simply because you have it in your soul.

  • Reply Chiara.it 12 maggio 2015 at 3:27 pm

    “Signori si nasce!” diceva Totò…(mitico)…la galanteria sta nella testa e nell’anima prima di tutto…molte delle cose elencate, se una persona è intelligente e con un animo corretto le fa in maniera innata…poi l’educazione, l’istruzione, i posti e le persone che frequenta fanno il resto. C’è una commedia di Eduardo De Filippo (che io adoro) intitolata “Uomo e Galantuomo”, non tratta di questo argomento ma una cosa è certa la differenza c’è…eccome se c’è! Tutti possono essere uomini ma non tutti riescono ad essere galantuomini…ad ogni modo 2 piccole aggiunte alla tua “top 10” (proprio per essere pignoli però :) perché è fatta molto bene)…la PUNTUALITA’ ragazzi…la puntualità…se non c’è una motivazione valida…non la tollero…fare tardi perché magari uno si scoccia di alzarsi dal divano “…e mo’ vado e sto andando e mi sono alzato…” proprio no!Bisogna avere rispetto per il tempo altrui e poi il FUMO…magari prima di accendersi una sigaretta, meglio chiedere…per chi è un non fumatore (come me, ad esempio) delle volte è un problema o comunque evitare largamente di espirare il fumo in faccia agli altri…è un gesto inopportuno…ma diciamo anche che la perfezione non esiste e come diceva Pirandello “è molto più facile essere un eroe che un galantuomo. Eroi si può essere una volta tanto…galantuomini, si dev’esser sempre.” Un ultima cosa riguardo ai sogni…la cosa che può rendere impossibile un sogno è proprio la paura di non riuscire a realizzarlo, hai ragione Luca proviamoci!…questo blog sta diventando sempre più interessante…pausa pranzo finita, scappo a lavoro!

    • Foto del profilo di Luca
      Reply Luca 12 maggio 2015 at 7:30 pm

      Hai proprio ragione Chiara, “è più facile essere eroi che galantuomini”. Grazie per il tuo contributo. Ti abbraccio!

  • Reply flora 12 maggio 2015 at 8:15 pm

    Tutto molto bello, ma molto astratto.
    Io personalmente non ho mai conosciuto un gentleman…e penso che sia davvero difficile trovare oggi un ragazzo ( e per ragazzo intendo anche dai 30 in su) che rispecchi queste caratteristiche. Dovevo nascere minimo 50 anni fa…o conoscere te! 😉 ciao Luca!

  • Reply Silvia 13 maggio 2015 at 5:13 pm

    Buon pomeriggio a tutti!!! La top 10 è eccezionale Luca, hai centrato molte cose :) Ma sono d’accordo con Chiara, dovresti aggiungere la puntualità e il fumo. Io sono una fumatrice (non accanita), ma può essere fastidioso avere un colloquio con qualcuno e non essere guardati in faccia ripetutamente per espirare il fumo da qualche altra parte che non sia l’interlocutore 😀 In più aggiungerei il saper sedurre. Molti vedono la seduzione come un qualcosa di volgare e sgradevole, ma secondo me non lo è e non tutti sono capaci di farlo. Secondo me un gentleman deve anche saper sedurre una donna, soprattutto la propria. Buona giornata a tutti!!

  • Reply agata 15 maggio 2015 at 1:04 pm

    buon pomeriggio! riflettendoci, si può sempre ritornare sull’argomento. anch’io sono d’accordo con Chiara e Silvia in merito alla puntualità ma anche a propostio del fumo. io non sono una fumatrice, e tra l’altro sono anche allercica. quindi è irri è giusto rispettare anche chi non fuma o ha questo tipo di problema. per ciò che concerne la seduzione, certamente mi trovo pd’accordo con Silvia, bisogna possedere le doti giuste. ma abbiamo davanti una persona dotata di innumerevoli qualità… un bacio, Luca, e buon pomeriggio a tutti. bello potersi confrontare. a presto.

  • Leave a Reply