Lifestyle

Spaghetti a vongole con taralli napoletani

20 maggio 2015
taralli def

Qualche giorno fa sono stato a Napoli e ho mangiato un piatto davvero delizioso, spaghetti alle vongole con taralli napoletani. Una ricetta di mare tipica della tradizione napoletana, ormai diffusa in tutta Italia ma con la variante dei taralli. Molto semplice da cucinare. Allora ho pensato di preparare questa specialità  in casa e di proporlo a voi, come piatto della settimana!

Ingredienti per 4 persone:

400gr. di Spaghetti
1kg di Vongole Veraci o Lupini (più saporiti)
1 spicchio d’aglio
Taralli Napoletani (mandorle, sugna e pepe)
Olio extravergine di oliva q.b.
Prezzemolo q.b.
Pepe nero macinato al momento

PREPARAZIONE:

Lavare accuratamente le vongole sotto acqua corrente e metterle in una pentola. Porle sul fuoco a fiamma vivace ed attendere che si aprano. Generalmente occorrono 5-7 minuti. Mescolare di tanto in tanto.
Quando le vongole sono pronte sgusciatele lasciandone qualcuna intera (servono per decorare) e filtrate il liquido di cottura attraverso un colino a maglie fini, senza unire anche il fondo, dove si sarà depositata gran parte della sabbia.
Lavate il prezzemolo, selezionate le foglie e tritatele finemente. Mettetele da parte.
In una capace padella mettete l’olio e lo spicchio d’aglio spellato, fate soffriggere a fiamma dolce facendo molta attenzione a che l’aglio non bruci.
Aggiungete il prezzemolo tagliato in precedenza e dopo 30 secondi unite mezzo bicchiere di acqua delle vongole filtrato. Fate evaporare.
In fine aggiungete le vongole, fate insaporire qualche istante, unite una macinata di pepe e spegnete il fuoco prima di coprire.
Lessate la pasta in abbondante acqua salata e, poco prima di scolarla, aggiungete mezzo mestolo di acqua di cottura nella padella del condimento, quindi accendete il fuoco.
La pasta scolata va saltata a fiamma vivace nella padella del condimento per qualche minuto, girando di frequente.
Servite immediatamente con mezzo tarallo sbriciolato per ogni piatto e decorare con foglie di prezzemolo. Poi fatemi sapere quanto vi è piaciuto.

Buon appetito!

taralli def



Schermata 2015-03-14 alle 12.17.47

10 regole per un vero gentleman

Il vero gentleman è una persona che si nutre di valori e comportamenti basati sull’eleganza, intesa come ricerca della grazia e della semplicità, amore per il bello, rispetto per il…



bandiera-gay-friendly

Unioni Civili, “Celebration Day”. Un passo verso la civiltà. I miei 6 perché.

In questo post parliamo di amore.  Oggi a Roma il Sindaco Ignazio Marino ha registrato ufficialmente alcune coppie etero e omosessuali nell’albo delle unioni civili istituito in Comune. Un gesto…

You Might Also Like

5 Comments

  • Reply agata 20 maggio 2015 at 5:11 pm

    sarai un ottimo chef! Complimenti! sai, anche a me piace cucinare. ormai sono ai fornelli da 11 anni! nel mio caso, per cucinare senza rischi ho acquistato un pianoa induzione elettrica con programma vocale. è meraviglioso. questo lo tengo gelosamente a Palermo, adesso qui a San Cataldo ne utlizziamo uno senza programma vocale ma con tastiera e manopole. mi piacerebbe verti ai fornelli… un sorriso tutto per te! buon pomeriggio e complimenti per questa tua passione! è blello coltivare tutte le nostre passioni. bacissimi!

  • Reply michela 20 maggio 2015 at 7:50 pm

    Ottimi… grazie Luca…. un bacione

  • Reply Giada 20 maggio 2015 at 8:37 pm

    Ciao Luca sono davvero invitanti. Ogni città italiana ha i suoi piatti speciali. Io ne so qualcosa. Infatti vengo da Parma dove le specialità fatte in casa di sicuro non mancano passando da salumi e formaggi in particolare. Hai mai provato piatti parmigiani? Un saluto aspettando venerdì sera.

  • Reply CHIARA.IT 21 maggio 2015 at 1:22 am

    Questo piatto è ciò che si definisce TENTAZIONE… e io Luca alle tentazioni raramente resisto… tantomeno a un piatto di spaghetti a vongole (da buona napoletana), non me lo sono fatta dire manco due volte! Ho dimezzato la ricetta perché eravamo in due e di sera è meglio non appesantirsi…commento?… “Ci hai reso tanto felici Luca!” ahah… ero con un’amica romana che prontamente ha detto “Ammazza!” :) A parte gli scherzi davvero buoni…non ti chiedo chi ti ha fatto assaggiare questa goduria ma ringrazialo vivamente da parte nostra (Chiara e Francesca) e un bacio grande a te che hai pensato a noi ancora una volta! Piccola parentesi riguardo al party di I’M Magazine volevo farti i complimenti per l’abito che hai scelto di indossare…il rever della giacca non troppo largo, le maniche asciutte al punto giusto e il corpo avvitato, il colore, la scelta di non mettere la cravatta…mi piace il tuo stile, sobrio, fine, pulito… non è la prima volta che lo noto…diciamo che una parte del mio lavoro ha a che fare con la moda…poi a me piace molto e quindi l’occhio cade lì :)… detto ciò aspettando la prossima ricetta (io non mi mai tiro indietro, sappilo :)) e ovviamente la prossima puntata, ti auguro buonanotte.

  • Reply Sara Rinaldo 22 maggio 2015 at 11:56 am

    mi ispirano…. ma i taralli napoletani da me non so se li trovo, sigh… comunque anche senza i taralli… gli spaghetti alle vogole sono eccezionali :)

  • Leave a Reply