Lifestyle

Quattro sorelle e un ritratto lungo 40 anni.

7 maggio 2015
Un ritratto lungo 40 anni

Estate 1975. Nicholas Nixon, promettente fotografo americano, era in visita alla famiglia della moglie Bebe. Per caso, in un momento di svago, chiese a lei e alle sue sorelle (con età comprese tra i 15 e i 25 anni) di farsi fotografare insieme. Un anno dopo, altra occasione altra fotografia insieme. Ed ecco che a Nixon balzò in mente l’idea di fotografare le sorelle Brown ogni anno. Loro acconsentirono, e così ebbe inizio un progetto fotografico che avrebbe accompagnato Nicholas e le sorelle per 40 anni, progetto che ha portato fama e fortuna sia al fotografo che alle sorelle. La serie “The Brown Sisters: Forty Years”, dopo aver fatto il giro del mondo è stata esposta al MOMA di New York fino a gennaio scorso e venduta per 370 mila dollari da Sotheby’s. Ma non è il valore commerciale l’aspetto su cui intendo soffermarmi.

Attraverso questa serie di ritratti bellissimi e naturali (le sorelle indossavano sempre abiti “loro” e sempre in linea con il loro gusto personale) la prima cosa che balza agli occhi è la lenta ma inesorabile trasformazione fisica delle donne ritratte. Vediamo queste quattro donne invecchiare, la loro pelle perdere elasticità, i corpi cedere al solco del tempo. Al tempo stesso ammiriamo la capacità di resistere al tempo di queste donne, la determinazione di chi affronta la vita con fierezza.

Ma la cosa veramente straordinaria di questa serie di immagini a mio avviso è la forza di un “sentimento” che cresce nel tempo. A mano a mano che scorrono le immagini delle sorelle, la sensazione è che il loro legame si rafforza insieme con il passare degli anni. Si abbracciano, si tengono le mani, si accarezzano. E’ questo il “miracolo” che emoziona e che ci spinge a dire che la bellezza di questo progetto è nel suo messaggio più profondo, che è semplice, diretto, vicino all’essenza di ogni cosa: ciò che realmente ci definisce come persone, ciò per cui saremo realmente ricordati, è la nostra capacità di stringerci alle persone che amiamo e prendercene cura nel tempo. Tutto qui. Messaggio semplice come una foto di famiglia e bello come l’amore di quattro sorelle che va oltre il tempo. Chapeaux Mr Nixon!

Che ne pensate di questo progetto fotografico? Aspetto qui sotto i vostri commenti.

1975

1975

1979

1979

1994

1994

2000

2000

2004

2004

2014

2014

Tutta la serie dei 40 ritratti delle sorelle Brown è stata pubblicata per la prima volta qui dal New York Times



unnamed

A Milano per l’evento “Words for Images”

Cari Amici, giovedì sera ero a Milano all’evento “Words for Images” della casa di produzione THINK CATTLEYA presso “Carlo e Camilla in Segheria” il ristorante-bar luogo di incontro dello Chef…



Schermata 2015-03-14 alle 12.17.47

10 regole per un vero gentleman

Il vero gentleman è una persona che si nutre di valori e comportamenti basati sull’eleganza, intesa come ricerca della grazia e della semplicità, amore per il bello, rispetto per il…

You Might Also Like

5 Comments

  • Reply agata 7 maggio 2015 at 9:01 pm

    PENSO che l’amore,in tutte le sue infinite sfaccettature sia un sentimento bellissimo, che cresce e si rafforza nel tempo proprio come una pianta ben coltivata, che cresce, si fortifica ma mai ingiallisce. grazie, Luca per questa condivisione che aiuta a cnoscerti di più. mi auguro che questo commento ti giunga gradito. buona serata. baci.

  • Foto del profilo di Luca
    Reply Luca 7 maggio 2015 at 9:03 pm

    Grazie a te per le belle parole Agata. Buona serata.

  • Reply Chiara.it 7 maggio 2015 at 11:53 pm

    «Il giorno più bello? Oggi.
    L’ostacolo più grande? La paura.
    La cosa più facile? Sbagliarsi.
    L’errore più grande? Rinunciare.
    La felicità più grande? Essere utili agli altri.
    Il sentimento più brutto? Il rancore.
    Il regalo più bello? Il perdono.
    Quello indispensabile? La FAMIGLIA.» (cit. Madre Teresa di Calcutta)….io sempre in giro per il Mondo…eppure la cosa che riesce a emozionarmi di più sono gli occhi felici di mio padre quando torno (quelli più espressivi della famiglia) che mi dice… “..guagliuncè sei tornata?!…vieni cà fatti abbracciare!”…uno di quegli abbracci che senti addosso anche quando sei lontana…si…è proprio così: la famiglia è indispensabile…più passa il tempo e più non puoi farne a meno…queste foto sanno proprio di questo! Grazie Luca, anche fuori dal set riesci a toccare le corde dell’anima…a proposito bella idea quella del blog…e tra l’altro hai fatto proprio un buon lavoro…ci piace tanto :)…hat tip Mr. Capuano e sorry per il ritardo! :)

    • Foto del profilo di Luca
      Reply Luca 8 maggio 2015 at 3:41 pm

      Bellissime parole Chiara! Grazie :)

  • Reply Sara Rinaldo 8 maggio 2015 at 1:40 pm

    da figlia unica posso solo provare invidia nel vedere le sorelle cosi unite e complici, fortunate loro :)

  • Leave a Reply