Travel

Marrakech: sontuosa città dei miei sogni.

7 novembre 2015
IMG_4126

Palmeti splendenti, esperienza sensoriale unica, la città rossa che pulsa di vita…
Questa volta si parte per Marrakech!!!
Mi piace paragonarla ad una bella donna, ogni volta che la vivo mi affascina e mi rapisce con i suoi riad opulenti all’interno della medina.
La città sprigiona eleganza e cultura. Ho avuto il piacere di andarci tante volte, un po’ per lavoro e un po’ per piacere.
L’ultima volta ci sono stato quest’anno in occasione del mio compleanno, in compagnia di mia moglie e del mio migliore amico Alex che per farmi una sorpresa mi hanno regalato un long weekend.

VEDUTA-NOTTURNA-DI-PIAZZA-DJEMAA-EL-FNA-MARRAKECH
Soggiornavamo a Le Jardins de la Koutoubia, un bellissimo Hotel posizionato a tre passi da Piazza Jamaa El Fna. Meraviglioso Palazzo con un ambiente caldo e scintillante.
Questa volta anziché raccontarvi le mie giornate a Marrakech, vorrei dirvi in pochi punti perché dovete viverla.

  • Per la sua storia, i suoi Souk.
    (Il Souk è un’ immenso mercato dove trovare qualsiasi cosa. Spezie, lampade, lanterne, stoffe, sete, candele, specchi, vestiti…)
  • I profumi e i colori che caratterizzano questa città vi aiuteranno a scoprire ogni volta nuove strade.
  • Per i panorami che si possono ammirare dalle numerose terrazze della medina.
  • Gusti intensi per l’ottimo cibo speziato e profumato.
  • Il suo Design e la sua Architettura vi rapirà in ogni angolo della città.

 IMG_4044

IMG_4093

IMG_4126

IMG_4132

IMG_4055

IMG_4081

IMG_4051

DSC_0525

IMG_4154

IMG_4155

Qualche consiglio per lo shopping?

El Beidi, Au Fil D’Or, Les Freres Tazi e Maison Kaftan. Qui potrete trovare l’arredamento tipico o moderno marocchino. Andate anche solo a farvi un giro.
Io partirei di nuovo…

Alla prossima amici!



DSC_0465.JPG

Maldive, alla ricerca del Paradiso.

Questa volta desidero raccontarvi il mio viaggio in un altro paradiso del nostro bellissimo mondo, dove il cielo è infinito e il suo azzurro si confonde con quello del mare.…



DSC01249

Istanbul, un viaggio che mi ha cambiato la vita!

Doveva essere una vacanza primaverile, una breve pausa dal set di Cento Vetrine. Invece quel viaggio per me fu determinante! L’intenzione era di partire da solo ma poi, all’ultimo momento,…

You Might Also Like

3 Comments

  • Reply Giada 7 novembre 2015 at 8:30 pm

    Il “tanti auguri a te” è fenomenale! Luca ma che cos’è quel dolce che si vede nel video? È marocchino? È molto invitante! Andare in Marocco è un desiderio che ho da quando sono stata in Tunisia e mi sono completamente innamorata del mondo arabo, della loro cultura, dei colori, degli edifici e di quel “profumo desertico” che si respira ovunque. Precisamente sono stata a Djerba, un’isola che ha letteralmente rapito il mio cuore. Mi piacerebbe tanto tornarci ma è ovvio che dopo gli eventi che si sono verificati è meglio aspettare un po’. Di Marrakech ho sentito parlare spesso, soprattutto del suo magico mercato. Compiere gli anni in Marocco è un sogno! Sei molto fortunato Luca! Buon weekend!

  • Foto del profilo di Agata la poetessa
    Reply Agata la poetessa 8 novembre 2015 at 11:17 am

    Buona Domenica, Luca! non c’è niente di megli che festeggiare il compleanno con un bellissimo viaggio in terre meravigliose! Grazie di cuore! Come sempre hai reso perfettamente l’idea di ogni cosa, soffermandoti sui particolari e i dettagli dei sensi. Sarà una delle mete da noi prefissate quanto prima. Sai, cosa mi ha sempre affascinato del Marocco? innanzitutto tutte queste meraviglie condivise da te, poi vi è il deserto ma c’è un’altra cosa… lo Stretto di Gibilterra, questa magia che collega il marocco alla Spagna. chi ha fatto questo percorsoè rimasto incantato e sicuramente, quando ci recheremo da quelle parti, lo icluderemo anche noi! Bellissimo anche l’arredamento etnico. Noi

  • Foto del profilo di Agata la poetessa
    Reply Agata la poetessa 8 novembre 2015 at 11:19 am

    Noi, qui a casa, abbiamo arredato la stanza della musica e della lettura in stile etnico ocn un divanetto e 2 sedie a dondolo in vimini. E… come si suol dire… da cosa nasce cosa e ti ho raccontato unaltro piccolo particolare della nostra vita. un aabbraccio e al prossimo viaggio!

  • Leave a Reply