Diary

Capodanno, l’importante è brindare alla Vita!

31 dicembre 2015
img_9268.jpeg

Natale è appena trascorso. Atteso per un anno, è volato via veloce con i suoi sapori, abbracci, brindisi, regali. Con almeno un chilo in più e la voragine che si è aperta nel nostro stomaco, per l’occasione pronto ad incamerare quantità di cibo improbabili, passando dal salato al dolce per poi ricominciare, ci apprestiamo a festeggiare il Capodanno. Mesi fa hanno iniziato a chiedermi “Cosa fai a Capodanno?”, e puntualmente rispondevo “non ne ho idea!”. Questa faccenda che si debba festeggiare follemente la fine dell’anno e l’inizio del nuovo, facendo cose pazzesche, non l’ho mai capita. Certo, mi piace festeggiarlo, eccome. Ma senza “ansia da evento mondano”. La bellezza sta nello scegliere cosa ci va veramente di fare, secondo il nostro umore, il contesto, le persone che abbiamo accanto.

Ho festeggiato credo tutte le tipologie di Capodanno, a parte quella del “ritiro spirituale” (mai dire mai!). Sono stato in casa di parenti, amici, al mare, in montagna. Negli ultimi anni sono riuscito a fare dei viaggi in luoghi esotici con la mia famiglia, staccando la spina e brindando al caldo. Ma è stato più il pretesto per un viaggio, che il Capodanno in sé.  Prediligo l’atmosfera di festa classica, con tanto di trenino “pepepepepepe” e “AEIOUY”. Per l’occasione non disdegno nemmeno cappellino e trombetta. Il kitsch a Capodanno ci sta tutto. Si può festeggiare in casa tra amici, specie se si hanno bimbi piccoli, con altre famiglie. Ognuno cucina qualcosa di buono, nessuno si stanca troppo,i bimbi giocano, i grandi parlano, giocano al mercante in fiera, ai mimi, a Trivial Pursuit. Si canta, si balla. Poi c’è alternativa del classico cenone fuori. Se uno conosce un buon ristorante dove è sicuro di non prendere fregature, ben venga! Ma il capodanno è per me la celebrazione di un ringraziamento per l’anno passato e la determinazione dei nuovi obiettivi per il nuovo anno: è gratitudine e slancio. Quindi mi basta passarlo con chi amo. Ovunque sia.

Quest’anno siamo con amici in montagna. Si scia, si mangia, si gioca. Si sta davanti al fuoco. Mi diverte molto il giro di “buoni propositi” per l’anno nuovo: ognuno dice il suo, e poi si brinda! Dell’anno vecchio credo che non si debba buttare via nulla, anche le esperienze negative fanno parte del cammino di tutti, ma tagliare qualche ramo secco fa sempre bene! Non devono mancare cotechino, lenticchie e tanta musica.
Ora però, a proposito di musica, vi lascio la mia playlist musicale di quest’anno quasi concluso. Penso che la musica accompagni gran parte dei momenti della nostra vita…almeno per me è così. Mi capita di sentire dei pezzi musicali che mi ricordano un viaggio, un amico, un momento bello con mia moglie o con i miei figli, la mia famiglia di Napoli e la mia giovinezza. Semplicemente provo emozioni. Questo è la musica e vorrei segnalarvi 10 pezzi che magari in macchina, in palestra o dove voi vorrete vi accompagneranno. E magari ci permetteranno di stare un po’ più vicini 😉

 Per questi giorni…

“Someday at Christmas” – Stevie Wonder e Andra Day

Mentre siete in macchina…

“Don’t be so hard on Yourself” – Jess Glynne

Per i vostri aperitivi…

“Never Let You Go” – Heather Victoria

Per il vostro dolce risveglio…

“At Last” – Etta James

Per i vostri traslochi o lavori in casa…

“Sisters are doin’it for Themselves” – Eurythmics

Per una serata speciale con la persona che amate…

“Aretha” – Rumer

Per la palestra…

“Uptown Funk” – Mark Ronson

Per quando piove…

“True Colors” – Cyndi Lauper

Perché è semplicemente bella…

“All About That Bass” – Scott Bradless’s Postmodern Jukebox

Per qualsiasi vostro momento…

“Stay With Me” – Sam Smith

Buon Anno Nuovo a tutti! Buona fine e buon principio!

   

Leonardo in solitaria…

   

Inizia la festa!

 



FullSizeRender 14

Menù di Natale in casa Capuano, da Napoli con amore!

Ci siamo, tutti a tavola per la vigilia di Natale. In casa Capuano Senior da questa mattina fervono i preparativi ed io non vedo l’ora di metter piede in casa…



Amici per sempre

Buon anno, e che sia meno “maschilista”.

Cari amici, il nuovo anno è qui! Anche se il mio – al ritorno di una bellissima mini vacanza in montagna con amici – è iniziato con una brutta sorpresa:…

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply Agata 1 gennaio 2016 at 12:36 pm

    Buon giorno Luca! Un sincero ed affettuoso augurio di Buon Anno a te e famiglia da parte mia e di Angelo. Noi lo abbiamo trascorso presso il locale dove ci rechiamo autonomamente a piedi il sabato sera. è stata una serata bellissima! Abbiamo brindato a noi e al nostro amore che cresce e si rafforza ogni giorno e vi auguriamo la medesima cosa! Sono io che ringrazio te perchè quest’anno di scivoloni in amicizie e conoscenze ne ho presi parecchi e francamente sono sempre cose che danno dispiacere ma cis i rialza e si guarda avanti e soprattutto si rifette sulle belle persone che sono rimaste con noi e proseguiranno con noi il nostro cammino. Tus ei tra queste persone! Hai sempre apprezzato ciò che ti ho scritto e sono contenta di aver condiviso con te i tuoi post ricchi di esperienze ed emozioni. Mi ha fatto veramente piacere sapere che hai sempre gradito i miei versi poetici. Sono stata contenta di averti icontrata il giorno del mio Compleanno. Pensa che quel giorno ero diretta a Palermo ma… appena ho letto su facebook che ti saresti recato a Licata, ho cambiato programma perchè questi dono bisonga viverli! Spero che questo nuovo anno ci dono la possibilità di incontrarci nuovamente edi poter condividere ancora tante cose, dai post, ai viaggi alle poesie… è vero! La musica è la colonna sonora della nostra vita! Grazie per la tua playleast! Ti dirò, io ascolto musica di tutti i generi e provenniente da ogni parte del mondo . passione pienamente condivsa con Angelo che ama gli imianti hi-fi per un ottimo ascolto. Quindi è davvero difficile creare una playleast dell’anno perchè di musica ne abbiamo davvero tanta… Pertanto, dsidero concludere il mio post condividendo con te una citazioe che mi ha inviato ieri una mia carissima amica di Rovigo e che sicuramente ti piacerà.”Siamo Angeli che cercano un sorriso, non nascondere il tuo viso, perchè ho sete, ho sete ancora”.

  • Reply Giada 1 gennaio 2016 at 12:58 pm

    Buon anno dolce Luca!! Mi fa piacere sapere che la pensiamo allo stesso modo! Infatti è giusto passare il Capodanno in modo semplice, con le persone che amiamo!! Grazie delle canzoni! Devo dire che hai buon gusto! Se rimani ancora in montagna buona vacanza e tanti baci a tutta la famiglia! Felice 2016!♥

  • Rispondi a Giada Cancel Reply