Diary

Regali di Natale

19 dicembre 2015
img_9052-1.jpeg

NIENTE PANICO, idee veloci e per tutte le tasche!

Mancano pochissimi giorni a Natale, e come al solito, sebbene avessi detto: “quest’anno parto in anticipo ed entro il 15 dicembre avrò già comprato tutti i regali” mi ritrovo con una lista infinita, poco tempo, idee confuse e un budget da rispettare! Panico. Niente panico. Ce la possiamo fare.

Innanzitutto, lista alla mano, così organizzata: regali da consegnare entro il 24 – regali da consegnare post Natale (può capitare infatti che alcuni parenti e amici si vedano dopo, per fortuna!). All’interno della lista “URGENTE” procediamo in ordine di difficoltà, ovvero mettiamo per primi i casi più intricati, che come al solito riguardano mogli, genitori, fratelli, poiché negli anni, tra compleanni, lauree, anniversari, matrimoni e natali, abbiamo regalato loro qualsiasi cosa. Come fare in questi casi?

Io sono assoluto sostenitore del tema “sorpresa” e non sopporto il “scegli tu ed io pago”, perché non voglio rinunciare a quella bellissima sensazione di scartare e vedere le persone  che amo scartare un pacco in cui non sanno cosa troveranno. Ovviamente tutto ciò complica la mia vita, ma non demordo. Per fortuna, a parte i bambini che sanno benissimo cosa vogliono e fanno la lista – tuttavia anche per loro aggiungo sempre un pacchetto inaspettato – per i “grandi” ci si può sbizzarrire, sperimentando anche nuove tipologie di regali, inusuali e per questo meno scontati!

I geni del marketing infatti hanno pensato a tutto: ormai si può acquistare, ed anche on line, qualsiasi tipo di oggetto, servizio, viaggio. Per esempio, chi in famiglia non ha qualcuno “fissato” con prodotti rigorosamente biologici? Ottimo:esistono negozi e siti che preparano meravigliosi cestini, dove potete far inserire la qualsiasi, dalla tisana detox al balsamo labbra frutti rossi, dalla marmellata al prodotto peeling, dal silky soufflé al guanto naturale. Tutti questi nomi per dire: mangia sano, coccolati e lavati con questa spugna cento per cento naturale, che non è morbidissima ma ti lascia la pelle come il sederino di un bebè. E con questo abbiamo sistemato i fanatici degli eco-regali. A cui tuttavia potremmo anche regalare fantastiche escursioni, a piedi o in bici. Esistono infatti siti che confezionano pacchetti “gita”, sport&fitness, benessere, mangiare&bere, avventura&azione, guidare, volare, nuotare. Pensate ad esempio all’espressione de/lla vostro/a amato/a se gli regalaste un soggiorno romantico (con voi) con pernottamento in una casa sull’albero! In questo modo, regalerete un’esperienza invece di un oggetto!

Altra idea che mi sta a cuore: regalare biglietti per concerti, spettacoli teatrali, abbonamenti a carnet per il cinema, ingressi alle mostre d’arte. Così faremo una doppia azione. Ovvero risolviamo velocemente, regaliamo sicuramente un’emozione, e sosteniamo, specie per il teatro, il consumo culturale, che, benché ne dicano geniali politici, è un settore che genera profitto e posti di lavoro. Basta conoscere i gusti del destinatario ed è fatta. E se avete in famiglia qualcuno restio alle uscite di questo tipo, genitori o zii, fratelli pigri, amici pantofolai, ecco loro sono proprio le persone giuste per questo tipo di regalo. Dopo un primo momento di smarrimento, vi ringrazieranno!

Sistemati gli ecologisti bio e i mondani per costrizione, si può passare ai tecnologici, quelli che non muovono un dito se non sull’ultimo dispositivo  hi tech uscito. Senza andare su smarthphone e tablet dai costi proibitivi, si può optare per alcuni accessori meno costosi ma utili. Primo fra tutti il dispositivo per leggere gli e-book, leggero, compatto e con una memoria che può conservare migliaia di pagine, perfetto per chi viaggia molto. Poi ci sono i cosiddetti “smartband” dedicati al fitness, che contano le calorie bruciate, i passi, compiono monitoraggio del sonno, ma ancora non preparano il caffè!

E quindi passiamo agli enogastronomici. Qui davvero c’è imbarazzo della scelta: dai libri di ricette, agli ultimi strumenti utili per alta cucina, fino alle cene stellate, o alle lezioni di cucina con chef rinomati o meno famosi ma bravissimi. Poi si può optare per la classica cassetta di vini, o cestini con prodotti tipici, magari con ingredienti e spezie da tutto il mondo.

Se poi abbiamo una serie di numerosi amici a cui vogliamo dedicare un regalo, ma assolutamente low cost, possiamo pensare a qualcosa di piccolo ma significativo: un libro con una dedica, una cornice con una nostra foto insieme, il dvd del film cult che citate sempre, una penna con le iniziali incise, un portachiavi personalizzato, una chiavetta con sopra la colonna sonora della vostra amicizia, un album di foto da quando vi conoscete ad oggi.

Insomma, Natale è la festa per eccellenza, quella dello scambio, del tempo insieme. Ecco, se non fate in tempo a comprare tutti i regali, alzate il telefono e invitate quelle persone per un the, un aperitivo o una colazione a casa vostra, dicendogli che non avete avuto tempo per andare in giro per il regalo, ma volete con tutto il cuore regalarvi del tempo insieme. A me per esempio, questo è un regalo che farebbe immenso piacere.

Aspetto i vostri consigli, e spero di esservi  stato in qualche modo d’aiuto!



Elli

Elli Michler…una poesia per te.

Auguri Matteo! Ti auguro tempo Non ti auguro un dono qualsiasi, ti auguro soltanto quello che i più non hanno. Ti auguro Tempo, per divertirti e per ridere; se lo…



FullSizeRender 14

Menù di Natale in casa Capuano, da Napoli con amore!

Ci siamo, tutti a tavola per la vigilia di Natale. In casa Capuano Senior da questa mattina fervono i preparativi ed io non vedo l’ora di metter piede in casa…

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply Sonia Magni 20 dicembre 2015 at 12:18 am

    Grazie!!! Tante idee carine e x tutte le tasche
    Quelle x i “mondani” mi piacciono….stupidamente non ci avevo mai pensato!!!
    Buon Natale, Sonia

  • Foto del profilo di GIADA
    Reply GIADA 20 dicembre 2015 at 3:28 pm

    Certo che sei stato d’aiuto!! Hai elencato di tutto e di più! Il mio più grande desiderio è ricevere un viaggio in regalo. Ovviamente le possibilità sono quelle che sono ma come si dice la speranza è l’ultima a morire! L’effetto sorpresa sarebbe assicurato! Un’altra idea carina è ricevere un CD del cantante preferito. L’importante è cambiare regalo ogni anno ( mia nonna mi regala ogni Natale lo stesso vestito ma cambia solo il colore ti rendi conto?? Da film comico!!) Ciao Luca!

  • Foto del profilo di Agata la poetessa
    Reply Agata la poetessa 20 dicembre 2015 at 9:22 pm

    Ciao Luca! Sono tornata ieri mattina. viaggio stupendo! Abbiamo provato apubblicare le foto

  • Foto del profilo di Agata la poetessa
    Reply Agata la poetessa 20 dicembre 2015 at 9:27 pm

    scusa ma abbiamo avuto dei problemi e quind le abbiamo pubblicate sulla tua pagina facebook. ci auguriamo che siano di tuo gradimento. non deidero andare fuori tema pertanto ti dico che it uoi consigli sonos tati utilissimi ed originali. è bello il pensiero di incontrare qualcuno per tracorrere un po’ di tempo insieme. io prima, regalavo anhe dei ppiccoli pensieri o mie p oesie in Braille alle mie compagne di liceo e ad alcune eprsone con le quali avevo un rapporto speciale. a volte, aggiungevoa anche la taduzione a fianco ed una cartolina illustata o musicale. poi, mi piace anche regalare i arillons non soltanto natalizi, le bamole di porcellana, i pupazzi de peluche, ma anche cose provenuienti da profumerie o erboristerie. Buona serata. un bacione.

  • Leave a Reply