Diary

Buon anno, e che sia meno “maschilista”.

12 gennaio 2016
Amici per sempre

Cari amici,

il nuovo anno è qui! Anche se il mio – al ritorno di una bellissima mini vacanza in montagna con amici – è iniziato con una brutta sorpresa: dei soggetti si sono introdotti in casa nostra da una finestra e hanno rubato un po’ di cose, non di grande valore (anche perché in casa nostra non ce ne sono!), ma devo dire che la sensazione non è stata per nulla piacevole. Pensare che degli estranei si infilino di soppiatto in casa e frughino tra le tue cose, si aggirino nelle stanze dove vivi, beh, lo saprete, fa una certa impressione. Nulla di grave dal punto di vista pratico, solo quella brutta sensazione di sentirsi in qualche modo “violati” nella propria intimità.
Provando questa sensazione ho riflettuto sui fatti di Colonia: donne molestate, palpeggiate, derubate. In una piazza. Una sera di festa. La questione ha subito preso i connotati della questione “rifugiati e immigrati”, anche se poi tra questi uomini si è appurato che ci fossero due tedeschi e un americano.

La Cancelliera Merkel, parlando con la sindaca di Colonia, ha sottolineato la necessità di trovare e condannare al più presto i colpevoli, senza riferimento alla loro origini. Ed è proprio questo il punto: indipendentemente dalla loro origine, molti uomini hanno agito usando la forza, minacciando e allungando le mani, sprezzanti delle persone che avevano di fronte, impaurite. E dico persone: donne si, ma anzitutto persone. Perché qui il fatto è grave in sé: atti violenti. Contro delle persone, delle donne. Le donne non sono il sesso debole, sono persone. E questi vigliacchi, forse forti della loro apparente mascolinità, hanno approfittato di un momento di festa, libertà, per insinuarsi accanto ai loro corpi e violarli. E’ qualcosa che mi scuote. Mi provoca rabbia, dolore. Mi fa vergognare. Perché non si tratta di “immigrazione”. Certo le tensioni sociali aumentano la possibilità di fatti e azioni violente. Ma qui si tratta di ignoranza, maschilismo, mancanza di rispetto.

Il maschilismo serpeggia anche tra noi, che ci sentiamo così evoluti. Serpeggia quando una donna è pagata meno di un uomo per lo stesso ruolo al lavoro, quando i “maschi” si vantano di poterne sedurre migliaia,ma se è la donna, per carità, è una poco di buono. E’ maschilismo quando ci stupiamo che una donna poliziotto sia brava, quando ridacchiamo se gioca a calcio, quando pretendiamo che faccia tutto in casa da sola, quando crediamo che un sorriso sia il lasciapassare per un rapporto più intimo.

Questi fatti di Colonia (ma anche di altre città) sono brutti perché la loro radice è lontana e resiste al tempo, perché nonostante le donne ci abbiano insegnato che siamo tutti persone, noi continuiamo a chiamarle “le nostre donne”, quando se devono appartenere a qualcuno, quel qualcuno è solo loro stesse e la loro grazia, di cui ci fanno dono spesso, anche quando non lo meritiamo.

Non ho figlie femmine, ma quello che farò è trasmettere ai miei figli che le loro compagne di gioco sono come loro, e che si, esser cavalieri è una bella cosa, ma cavalieri consapevoli che la galanteria è un gesto di amore, non di potere.

Buon anno a tutti!

tienimi-per-mano

 



img_9268.jpeg

Capodanno, l’importante è brindare alla Vita!

Natale è appena trascorso. Atteso per un anno, è volato via veloce con i suoi sapori, abbracci, brindisi, regali. Con almeno un chilo in più e la voragine che si…



Immagine JPEG-F8B725072A6A-1

Comunicazione Virtuale

E’ nelle sale in questi giorni il nuovo film di Giuseppe Tornatore,  La Corrispondenza. Non vi svelo nulla della trama e anzi vi consiglio, se volete andarlo a vedere, di…

You Might Also Like

3 Comments

  • Reply CHIARA.IT 12 gennaio 2016 at 3:17 pm

    Buon anno Luca…anche se un po’ in ritardo…sorry…
    Mi spiace molto dell’accaduto…quando qualcuno “si intrufola nella tua vita” senza essere invitato non è una bella cosa lo so…è così che mi sono sentita anch’io quando ho avuto la brutta esperienza di essere stata derubata…
    Riguardo a Colonia e al maschilismo in genere…bhe…in effetti pare che nella società odierna abbondano i maschi ma scarseggiano gli uomini :/…ancor peggio quando questa “malattia” viene trasmessa alle donne che commettono l’errore di limitarsi da sole lasciandosi convincere che certe cose debbano andare così…
    …ecco il mio messaggio è per le donne: “Datevi…diamoci…l’importanza e il rispetto che meritiamo!”
    Grazie Luca, buon anno ancora a te e alla tua splendida famiglia.

  • Reply Giada 12 gennaio 2016 at 3:40 pm

    Ti capisco Luca la sensazione che hai provato non deve essere stata il massimo. Per me la casa è come una “tana” dove stare in tranquillità e sapere che questa pace è stata “violata” fa davvero effetto! Almeno non ci sono gravi danni quindi come dico sempre io, pensiamo al lato positivo! Per quanto riguarda Colonia, invece, sono rimasta sconvolta. Sapere che il genere umano possa arrivare a questi livelli fa male. Non riesco a definirli uomini. Per me non meritano di essere chiamati così! Speriamo, come hai detto tu, che il 2016 porti qualche bella notizia!! Un abbraccio!!!♥

  • Reply agata 18 gennaio 2016 at 8:41 am

    Ciao Luca! Ti chiedo scusa per il ritardo a stranamente facebook non mi ha segnaato il tuo post. Ci dispiace davvero per ciò che vi è capitato e vi siamo vicini. Comprendo perfettamente ciò che hai provato perchhè anch’io h mi sono trovata in una situazione simile quando mi hanno rubato la borsa. Per ciò che concerne iltuo pensiero sui fatti di colonia(jper i quali provo un enorme ribrezzo nei confronti di quelli!(e per quello sul maschilismo, mi trovo piena mente d’accordo con te e… c’è davvero bisogno di belle persone come te. Tu sarai d’esempio per i tuoi figli e per tante altre persone. Io sono sgata sposata con un maschilista ed alla fine, dopo tanti soprusi, ho trovato la forza di ribellarmi. Adesso ho davvero trovato un Angelo di nome e di fatto e sono davvero felice! Spesso capita che nella cerchia dei nostri amici o conoscenti, qualcuno osa intromettersi ritenendo che io e lui condividiamo tutto ed invece io dovrei essere mollata a casa stile pacco postale, ma Angelo non la penso cos’ì e meamch’io permetterò a nrdduno ditarparmi le ali. Non siamo trofei da mostare ma persone con un cuore ed un’anima. Buona giornata.

  • Leave a Reply