Diary

Pasqua, sorprese, casatiello e pastiera. Che bontà!

27 marzo 2016
FullSizeRender

Ma come, Natale mi sembrava ieri, ed è già Pasqua? Stavo impacchettando i regali, e mi ritrovo tra le mani uova di cioccolato? Ebbene si. La Pasqua che porta con sé primavera, risveglio, rinascita, che si sia cattolici o no. Cosa vorreste trovare nel vostro uovo? Io vorrei trovarci un viaggio nel tempo, per esempio. Una macchina come quella di Ritorno al Futuro, per fare qualche viaggetto nel passato e un salto nel 3000. Mi piace pensare alle sorprese come qualcosa di magico. Anche perché, signori miei, vogliamo parlare dell’assurdità degli oggetti che si trovavano nelle uova, specie anni fa? Ora ci sono le uova a tema, cartoon, grandi firme, bimbo e bimba…che a dire il vero levano quell’aspettativa, quel momento di suspense prima del cazzotto per rompere l’uovo a metà. Quella che se ti andava bene non era l’anellino di plastica rosa, ma un bel fischietto. Mollette per capelli, improbabili pulcini sintetici spennacchiati, macchinine che alla prima gara perdevano le ruote, portachiavi dalle forme indecifrabili. Ora ci si può sbizzarrire in uova di cioccolato bianco, al latte, fondente al 50, 70, 90 per cento. Ai cereali, biologico, senza lattosio. A quello equosolidale, artigianale, fatto a mano. I più fantasiosi possono ordinarli mettendo dentro un regalo prezioso, una proposta di matrimonio, un viaggio. Pasqua vuol dire festa, famiglia, tradizioni culinarie. Dopo la preghiera, per i credenti (me compreso), si festeggia, manco a dirlo, mangiando!

Sulla nostra tavola non può mancare la Pastiera, un dolce dal profumo inconfondibile, che evoca la sua antica leggenda. Secondo la tradiozione il dolce nasce quando sulla spiaggia le mogli dei pescatori lasciarono nella notte delle ceste con ricotta, frutta candita, grano e uova, e fiori d’arancio come offerte per il “Mare”, affinché questo lasciasse tornare i loro mariti sani e salvi a terra. Si narra che al mattino, ritornate in spiaggia per accogliere i loro consorti notarono che durante la notte i flutti avevano mischiato gli ingredienti formando nelle ceste una torta: la Pastiera. Sicuramente questo dolce, con il suo gusto classico poco zuccherino e rinfrescato dai fiori d’arancio, accompagnava le antiche feste pagane per celebrare il ritorno della Primavera: la ricotta addolcita è la trasfigurazione delle offerte votive di latte e miele tipiche anche delle prime cerimonie cristiane. a cui si aggiungono il grano, augurio di ricchezza e fecondità e le uova, simbolo di vita nascente. Il dolce è poi diventato famoso in tutta Italia, ed oggi anche all’estero. Per me gustare la pastiera è come tornare bambino, al solo profumo non resisto. Se passiamo al salato non può certo mancare il Casatiello: il termine deriva da “caso”, che in dialetto napoletano vuol dire formaggio, in questo caso pecorino. Sembra che la forma a ciambella non sia casuale: la corona di spine di Gesù Cristo. E’ così che, mangiandola, ci si ricorda, senza averne consapevolezza, ma a livello profondo, del calvario del Salvatore, e si “spezza” la sofferenza “rompendo”, col mangiarla, la terribile corona di spine. La cultura e tradizione napoletane sono piene di leggende e significati, e io amo chiedere ai “vecchi” di famiglia di raccontarmi queste cose. Poi vogliamo parlare della Pasquetta? Vai di grigliata! Siete vegetariani? Si grigliano verdure e tofu! Un buon bicchiere di vino, e passano velocemente anche questi giorni di festa!

La cosa che mi terrorizza di più? Il senso di colpa. Quello che ci viene quando stiamo azzannando ultima fetta di colomba, magari dopo averci messo della crema. Oppure all’ennesimo pezzo di casatiello fuori pasto. Ma poi si sa: questa volta la dieta può iniziare di martedì! Buona Pasqua a tutti!



moda-la-diversita-che-non-ce-1050x550

Apparire ed Essere

Come è difficile essere genitori in un mondo tutto rivolto alle apparenze. Osceno. Così pare sia stato definito uno spot in cui alcune donne morbide, normali, in salute, pubblicizzano una…



FullSizeRender

QUANTE BRUTTE NOTIZIE SUI GIORNALI, IN TV, SUL WEB. COME REAGIRE A TANTA TRISTEZZA?

In questi giorni sono stato letteralmente “aggredito” da mille notizie. Mi sono rotto la testa per capire la questione del referendum, perché sui giornali e sul web girano informazioni spesso…

You Might Also Like

7 Comments

  • Reply Agata 28 marzo 2016 at 1:41 pm

    Bbuona Pasquetta a te e famiglia! Noi oggi siamo a casa intotale relax. Nel poeriggio apriremo l’uovo Perugina regalatoci dai miei. Sicuramente dentro ci saranno i baci e qualcos’altro, poi ti dirò. Certo che ricordo lesorrese strambe che si trovavano prima ma devo dire c dia verne trovate anche di molto carine. Grazie per aver raccontato la storia dedolci tipici della tua terra. Qui, a parte le uova e la colomba, puoi trovare gli agnellini pasquali fatti di martorana, ossia la pasta di mandorle. Qui a San Cataldo e dintorni, adesso le producono anche con la pasta di pistacchi difatti i miei suoceri, ne hanno donato uno anche a noi. conosco la pastiera. L’Ho mangiata diverse volte. Cosa sarebbe bello trovare nell’uovo? Condivido conte il desiderio di un bel viaggio altrettanto magico, ma non soltanto in terre o eventi lontani, ma anche tra le note infinite della musica, o anche qualcosa di astrale… Anche a me piacciono le sorprese, mi pace sia riceverle che farle. A presto.

  • Reply Agata 28 marzo 2016 at 9:32 pm

    Rieccomi!! Oltre ai 4 baci perugina, c’era un ciondolo a forma di cuore con il suo cordoncino abbinato. Dal momento che l’anno scorso avevamoo trovato qello con i 2 cuori uniti ed il filo si era rotto, li abbiamo messi nella stessa collana. Un po’ di creatività… buona serata.

  • Reply gisellavescogni 29 marzo 2016 at 10:58 pm

    Gisella Vescogni ha condiviso un post sul tuo Diario.

    26 marzo alle ore 0:17 ·
    ..

    FAN PAGE UFFICIALE CARLOTTA LO GRECO LUCA CAPUANO gisella maria grazia
    26 marzo alle ore 0:09 ·

    domenica 27 marzo 2016 – !!!-
    lunedì 28 marzo 2016 !!!-
    ciao a tutti quanti voi , chi vi scrive è gisella vescogni , la responsabile di tutto.
    desidero augurare , a me stessa , a mamma , ai miei parenti materni , nostri-
    ai miei attori preferiti pietro genuardi antonio – che è anche il mio migliore amico – a luca capuano e carlotta lo greco capuano – ad alex belli e sua moglie katarina – raniakova –
    e a tutti i loro famigliari e parenti –
    e anche a tutti – quanti voi – ai miei club- gruppi-pagine-
    insomma a tutti quanti – ( e ai miei amici)-
    buona pasqua e pasquetta !
    che tutti possiamo trovare nelle uova di pasqua tante sorprese belle.
    e che possiamo avere tutti una pasqua piena di belle sorprese.
    io e mamma abbiamo già aperto le nostre due uova di pasqua e messe ovviamente in frigorifero . sono anche buonissime . le due uova. al latte.
    se andiamo dalla nostra famiglia come penso domenica ovviamente ne mangiamo altre da loro , dopo pranzo-
    va bene ho finito , ci tenevo molto a farvi gli auguri!-
    caramente !
    in fede !
    vi saluto !
    gisella vescogni !!!!!!!!!!-
    ariciaoooooooooo !!!!!!!!!!-

  • Reply gisellavescogni 29 marzo 2016 at 11:00 pm

    ciao luca , ciao a tutti sto scrivendo un mio racconto sulle uova di pasqua , quando è pronto lo scrivo,.- !!!!!!-

  • Reply gisellavescogni 29 marzo 2016 at 11:01 pm

    le mie uova di pasqua ovviamente ,.- !!!!!!-

  • Reply gisellavescogni 29 marzo 2016 at 11:03 pm

    o scrivo qui ovviamente ,.- !!!!!!-

  • Reply gisellavescogni 6 aprile 2016 at 11:05 pm

    ciao luca , come promesso ti scrivo sulle uova di pasqua.
    sono la mia grande passione grandissima anche se sono donna adulta , per me non ha alcuna importanza.
    è impossibile veramente ricordare tutte le sorprese delle uova , che ho avuto in 45 anni.
    ne ricordo diverse che sono state regalate , e anche buttate via.
    e mi ricordo un episodio di quando ero piccola e papà era ancora in vita tra noi.
    ricevetti un uovo di pasqua in regalo da amici di famiglia che erano anche i nostri padroni di casa – dentro c’era un portachiavi a forma di fiore che ovviamente non esiste più.
    ebbene l’hò mangiato tutto appena aperto , da sola , mamma e papà non c’erano erano al lavoro. ovviamente ho fatto indigestione , sono stata malissimo e poi . . . . . . . . . . per finire mi hanno sculacciata , eh si le ho prese di santa ragione da mamma e papà – cercavano l’uovo , non l’anno trovato , sono stata male , e quindi anno capito benissimo , che fine avesse fatto e io l’hò ammesso.
    è un ricordo divertente che ho voluto condividere con voi.
    perché pensandoci ora rido a crepapelle , invece all’epoca piansi moltissimo , indigestione e sculacciate , ahi – ahi – ahi – che dolore – , in tutti i sensi .
    ora invece parlo delle uova di pasqua , degli ultimi anni , da adulta.
    anche in questa occasione , da grande molte sorprese sono state buttate via o regalate –
    sono state conservate , le ultime 4 , degli ultimi 4 anni , sono 4 bamboline Disney , molto belle , contenute nelle uova kinder. io e mamma le abbiamo messe sui mobili.
    nella mia vita ho mangiato tantissime uova di psqua di tante marche – gusti – fondente – latte – condite e continuerò a farlo – ( bianche – nere – marroni – gialle chiare e scure ) – ( eccetera ) – !!!-
    però ho il mio preferito , ovviamente – l’uovo kinder. –
    ormai da più di 20 anni in famiglia .
    e quest’ anno 2016 ? io e mamma abbiamo avuto a disposizione 3 uova – l’uovo kinder – in cui abbiamo trovato la 4 bambolina Disney , già messa sul mobile-
    poi l’uovo sunny – al latte – in cui abbiamo trovato un pallone piccolo da football – ( rugby ) – lega italiana è miniatura ciondolo – anche se non si attacca , no , no.
    poi 3 uovo , regalo di mia zia , sorella di mamma – uovo perugina bianco , dentro abbiamo trovato , 4 baci perugina bianchi + 1 ciondolo a forma di cuore con il nastrino , laccetto blu , a braccialetto , che non vedo l’ora , di mettere .
    ecco ho voluto , raccontare di me e delle uova di pasqua – che come dici tu luca , è un mondo variegato , e lo è sempre stato.
    io penso che l’uovo di pasqua sia uguale agli ovini piccoli kinder e agli altri ovini , piccoli , sono solo più grandi –
    ovviamente andando a pranzo dalla famiglia di mamma il giorno di pasqua , abbiamo più scelta con la cioccolata.
    l’uovo perugina c’è sia bianco che marrone .
    poi veramente prima di chiudere voglio anche dirvi che ho ricevuto dalle mie due cugine due delle loro sorprese di pasqua che erano doppie.
    qualche anno fa una bustina con cerniera molto bella che uso sempre è in borsa –
    è rossa fuori dentro bianca la bustina.
    e l’anno scorso mi anno regalato il ciondolo perugina a forma di stella con il nastro laccetto blu – collana –
    ecco ho veramente finito !
    luca e tutti voi amici !
    ma a presto !
    caramente !
    in fede !
    gisella vescogni !
    ariciaoooooooooo !!!!!!!!!!
    pasqua per me è come san valentino , ” evviva la cioccolata ” –
    i cioccolatini – di tuue le forme e i gusti –
    a forma di cuore – ! .
    una scatola a forma di cuore con nastro di raso e fiori- .
    ma anche senza .
    spero un giorno di averla !!! –
    san valentino è la mia ricorrenza preferita da sempre.
    anche se alla fine le ricorrenze mi piacciono tutte.
    tante confezioni di cioccolatini , di diverse forme. ( ho comprato ) –
    e poi … e poi . . . eccetera – eccetera . . . !!!!!!!!!! , . –

  • Leave a Reply